ats-brianza.it

News Online
IMAGEScreening per epatite C
Venerdì, 27 Maggio 2022

Screening per epatite C I nati tra il 1969 e il 1989 che non hanno assunto farmaci orali contro...

Prosegui...

IMAGEMostra itinerante BRAINART
Mercoledì, 11 Maggio 2022

    INAUGURAZIONE      MILANO  PIAZZA CITTA’ DI LOMBARDIA  10...

Prosegui...

IMAGECiclo di incontri: Scuola di assistenza familiare per caregiver
Venerdì, 06 Maggio 2022

  locandina scaricabile 

Prosegui...

VOUCHER DISABILITÀ GRAVISSIMA (NUOVO PERCORSO) – DGR 6003/2022
Giovedì, 28 Aprile 2022

VOUCHER DISABILITÀ GRAVISSIMA (NUOVO PERCORSO) – DGR 6003/2022  Regione Lombardia...

Prosegui...

IL LAVAGGIO DELLE MANI

La regola più efficace per proteggere la propria salute e quella degli altri è racchiusa in un semplice gesto: lavarsi le mani.

Durante la giornata, le nostre mani vengono a contatto con numerosi oggetti (le maniglie degli autobus, i tasti dell’ascensore, gli alimenti, gli animali domestici e altro) che sono sicuramente contaminati da germi.
Anche se la maggior parte di questi germi è innocua, in alcune particolari condizioni, essi possono causare importanti malattie.


QUANDO È INDISPENSABILE LAVARSI LE MANI?

Prima di:

  • Maneggiare o consumare alimenti
  • Maneggiare e assumere farmaci
  • Medicare o toccare una ferita
  • Applicare o rimuovere le lenti a contatto
  • Indossare i guanti monouso.

    Dopo aver:
  • Utilizzato la toilette
  • Maneggiato cibo crudo, soprattutto le carni o il pesce
  • Soffiato il naso, tossito o starnutito
  • Frequentato luoghi pubblici (sale d’aspetto, autobus, supermercati, etc.)
  • Essere stati a stretto contatto con persone ammalate
  • Maneggiato rifiuti
  • Tolto i guanti monouso
  • Avuto contatti con animali
  • Effettuato le pulizie domestiche.


Come lavarsi le mani?lavaggio mani


È importante conoscere la corretta tecnica per lavare efficacemente le mani.
Ecco alcuni semplici consigli:

  • Utilizzare i comuni detergenti in forma liquida (evitare l’uso del sapone in pezzi in quanto i germi
    possono replicarsi facilmente sulle saponette)
  • Usare acqua corrente e tiepida, insaponare con cura tutta la mano: polsi, palmo, dorso, le dita, gli spazi tra le dita
  • Le unghie vanno spazzolate e tenute possibilmente corte e senza smalto
  • Il lavaggio deve durare almeno 20/30 secondi
  • Risciacquare con abbondante acqua corrente
  • Asciugare con salviette monouso o con asciugamani puliti
  • Ricordarsi che i germi possono essere anche sui rubinetti, che quindi vanno tenuti puliti. Per
    chiudere l’acqua utilizzare il bordo dell’asciugamano o la salvietta monouso
  • Se possibile evitare di utilizzare detergenti a secco o detergenti con azione battericida (che uccidono i germi) se non strettamente necessario o legato a particolari interventi assistenziali
  • È importante ricordare che l’utilizzo dei guanti monouso non può sostituire il lavaggio delle

Prima di eseguire alcune procedure assistenziali è necessario eseguire un lavaggio antisettico delle mani.
Rispetto alla procedura descritta è necessario utilizzare una soluzione antisettica saponosa di clorexidina o iodio povidone al posto del detergente liquido, lo spazzolino per il lavaggio delle unghie e una salvietta di carta monouso. Il tempo impiegato per questo tipo di lavaggio deve essere di almeno due minuti. Sarà l’infermiera ad indicare quando e perché utilizzare questa modalità.

Asst Monza Asst Lecco Asst Vimercate salute4baby salute4teen PagoPA